BY Grandform   11 Mar 2020

Bagni di piccole dimensioni o irregolari? La soluzione salvaspazio è il Box doccia in muratura!

Nessun commento 0

Le case moderne presentano solitamente due problemi. Il primo è la mancanza di spazio, il secondo riguarda l’irregolarità degli ambienti. Questi ultimi sono sempre più ristretti e spesso si caratterizzano per avere pareti oblique, colonne, spigoli e angoli di difficile gestione. Arredare abitazioni di questo tipo può essere davvero molto complesso, soprattutto se pensiamo alle stanze più importanti, quelle in cui amiamo rifugiarci per trovare un po’ di benessere e di relax.

Una di queste è sicuramente il bagno: una piccola oasi di pace che oltre ad appagare il nostro gusto estetico deve essere quanto più confortevole e funzionale possibile. Per soddisfare questi requisiti quando si ha a che fare con uno spazio angusto e irregolare c’è un solo modo: affidarsi a una soluzione su misura, sia per quanto riguarda l’arredo sia per i sanitari e la zona doccia.

Box doccia in muratura: la scelta vincente

Rispetto a un box tradizionale che è vincolato a determinate misure e a certi tipi di forme, la doccia in muratura offre una grande versatilità. Infatti, può essere costruita in qualunque punto del bagno e può essere adattata facilmente a qualsiasi esigenza tanto dal punto di vista delle dimensioni quanto del design.

Che si tratti di un bagno piccolo, mansardato o sottotetto, oppure di un bagno asimmetrico con sporgenze e rientranze di vario genere, il box doccia in muratura ti permette di sfruttare al meglio lo spazio disponibile, anche se scomodo e poco agevole. L’importante è che sia progettato e realizzato da un professionista: proprio perché si tratta di un’opera su misura, il lavoro deve essere eseguito con la massima precisione.

Cosa vuol dire doccia in muratura?

Si tratta di una struttura fissa a una o due spallette in cartongesso (purchè idrorepellente) o in mattoni, che può essere posizionata in un angolo oppure al centro di una parete così da creare una nicchia attorno al piatto doccia. Come chiusura frontale si può scegliere tra un sistema semplice a tenda e una soluzione più moderna che può essere un pannello in vetro temperato, con apertura battente o pivotante.

Una caratteristica molto interessante è la possibilità di sfruttare i lati esterni dei muri per installare i sanitari e il lavandino (anche appesi) o per collocare un mobile che altrimenti non sapresti dove mettere. In questo modo, il box doccia in muratura contribuisce ancora di più a ottimizzare gli spazi e a riorganizzarli in modo intelligente e funzionale, dando un tocco di originalità e di design al bagno.

Una soluzione, tanti vantaggi

Abbiamo già parlato dei benefici in ottica salvaspazio. Non sono però gli unici. A differenza di un box doccia in vetro la cui pulizia e manutenzione va gestita periodicamente, la cabina in muratura non ha bisogno di troppe attenzioni. I rivestimenti più comuni per le pareti interne sono in genere le piastrelle o il gres porcellanato: per pulirli basta semplicemente passare un panno.

Niente profili o meccanismi di scorrimento che si riempiono di calcare e assumono quell’antiestetico aspetto opaco e biancastro se non vengono lucidati regolarmente. Inoltre, proprio perché fatta in muratura, si tratta di una soluzione destinata a non usurarsi velocemente e quindi a durare nel tempo.

Personalizzazione senza limiti

Un doccia in muratura è personalizzabile non solo nelle dimensioni per adattarsi a qualsiasi spazio, ma anche dal punto di vista estetico. Che tu scelga uno stile classico oppure moderno, puoi dare libero sfogo alla tua creatività: ad esempio, puoi scegliere di rivestire le pareti interne con mosaici, smalti lucidi, pietre naturali, resine o addirittura marmi se non hai problemi di budget. Insomma, hai a disposizione un’infinità di materiali, ma anche di colori e di decorazioni che possono eventualmente riprendere lo stile del bagno.

E per dare più respiro ad un bagno piccolo e sfruttare al meglio gli spazi, ecco qualche piccolo accorgimento: gioca con le trasparenze e con la luce (per esempio installando un punto luce nella cabina), scegli una chiusura in vetro minimal senza profili e personalizza le pareti interne con mensole e nicchie portaoggetti per avere a portata di mano tutto quello che ti serve sotto la doccia.

DOWNLOAD AREA