BY Grandform   9 Mar 2016

Come avere le cabine doccia sempre pulite

Nessun commento 0

Diciamolo subito, così da togliere ogni possibile dubbio: nessun box doccia è semplice da pulire. Le caratteristiche strutturali possono cambiare da un modello all’altro e quindi può essere più o meno facile raggiungere tutte le parti della cabina ma non esiste una doccia facile da mantenere pulita a prescindere, soprattutto perché le operazioni da sostenere sono davvero molte.

Intanto bisogna avere i prodotti giusti a disposizione, poi bisogna lavare e asciugare il box doccia facendo attenzione a raggiungere ogni fessura del profilo: se consideriamo anche che in alcuni modelli i vetri si sovrappongono in fase chiusura capiamo bene che per la parte di vetro non accessibile bisognerà attuare alcuni trucchi del mestiere. Quando anche in chiusura si verifica la sovrapposizione tra vetro fisso e scorrevole ecco che le cose si complicano.

I modelli più semplici da pulire, quindi, sono quelli con ante e rotelle scorrevoli esterne (e non interne), le cabine doccia senza binari (ante scorrevoli esterne), quelle senza chiusura e con un singolo vetro e, infine, quelle con anta battente e poco profilo. Se siete nella fase della scelta dei vostri nuovi box doccia attrezzati e siete particolarmente attenti alle pulizie allora osservatelo per bene in tutti i punti e valutate come potrete raggiungere ogni angolo della sua struttura.

hand with yellow rubber gloves holding detergent spray bottle and spraying in bathroom

Per avere una doccia che resta bella come il primo giorno la cosa più importante che dovete sapere è che vi basterà asciugarlo dopo ogni doccia: un’operazione semplice e immediata (anche se un po’ noiosa) con la quale garantirete lunga vita alla vostra cabina. Nel momento in cui diventerà un’abitudine vedrete che vi costerà sempre meno fatica.

Organizzatevi in questo modo: acquistate una spatola con cui togliere l’acqua in eccesso dai vetri e un panno in microfibra per asciugare le gocce residue dal miscelatore e dalle parti interne della doccia. Se i primi giorni vi sembrerà un’azione noiosa, mano a mano vi renderete conto che farlo dopo ogni doccia vi farà risparmiare tempo e vi permetterà di avere una doccia sempre stupenda. L’azione più fastidiosa, questo va detto, sarà quella di sganciare periodicamente le guarnizioni raccogligoccia, pulirle e passare un po’ di olio per mantenerle morbide (ok, questa azione è molto noiosa).

Avete il trattamento anticalcare? Vi accorgerete presto che dura molto poco. Il vetro opaco? La sporcizia si accumula e dall’interno si vede benissimo. Non vi serviranno detersivi, vi basterà un po’ di limone e aceto e avrete il miglior trattamento anticalcare possibile (i prodotti in commercio spesso sono troppo aggressivi). Quindi, in questo articolo abbiamo scoperto che non esiste un box doccia facile da pulire, esistono solo facili attenzioni.

DOWNLOAD AREA