I vantaggi della doccia abbinata al bagno turco

0

Qualche volta può accadere che anche gesti apparentemente semplici che compiamo nella nostra vita di tutti i giorni nascondano benefici inaspettati. Come, ad esempio, fare la doccia: impostando una temperatura non eccessiva dell’acqua, e trascorrendo qualche minuto sotto al getto lasciandosi massaggiare la pelle, si può godere di un rilassamento psicofisico che aiuta a lavare via lo stress della giornata appena trascorsa, o a iniziare col piede giusto la mattina.

La doccia, dunque, permette di cogliere i classici due piccioni con una fava: mentre si provvede alla propria igiene personale, anche il corpo e la mente traggono notevoli benefici. Ma se i piccioni fossero… addirittura tre?

È questo il caso della doccia con bagno turco abbinato, un’installazione che sempre più sta prendendo piede nei bagni moderni per via dei suoi molteplici vantaggi. Oltre naturalmente a lavarsi, questi prodotti permettono di fare un piacevole bagno di vapore nell’assoluta comodità della propria abitazione: altro che frequentare una costosa SPA o uno scomodo centro benessere distante chilometri da casa!

Il bagno turco, lo ricordiamo, consiste in un trattamento che sfrutta il vapore – con un’umidità relativa che può raggiungere anche il 90-100%, e temperature medio-alte intorno ai 40-60°C – per stimolare la circolazione sanguigna, dilatare i pori e promuovere l’eliminazione di scorie e tossine per mezzo della sudorazione.

Sottoporsi a questo trattamento di benessere permette anche di distendere i muscoli e di allontanare stress, tensioni e nervosismi, regalando un senso di rilassamento che consente di addormentarsi con maggiore facilità e di godere di una miglior qualità del sonno.

Ecco perché la doccia abbinata al bagno turco può fare la differenza per il tuo benessere quotidiano!

Convention Grandform, nuovo catalogo e premiazione del concorso White Space

0

L’11 aprile 2016 si è svolta la convention Grandform presso lo spazio Bou-tek a Milano: durante l’evento c’è stato l’evento di presentazione del nuovo catalogo e si sono tenute due premiazioni, una per quanto riguarda il concorso per la nuova cabina multifunzione White Space e l’altra per i venditori di sala mostra.

Durante la convention aziendale l’azienda ha presentato, alla rete vendita durante la giornata e alla stampa e agli addetti ai lavori durante l’evento serale, la strategia 2016 relativa ai nuovi piatti e alle nuove cabine doccia e soprattutto White Space, la nuova linea di cabine doccia multifunzione. In questa circostanza è quindi avvenuta anche la consegna del premio a Nicola Musto, vincitore del concorso Grandform Passion.

Milano, 11/04/2016: SFA

Una iniziativa interessante dal punto di vista della partecipazione (sono stati ricevuti oltre 15 mila voti) che lo scorso Dicembre è arrivata alla sua conclusione con la selezione del miglior nome per la linea di Cabine Doccia Multifunzione Grandform 2016. Il prescelto, White SPAce, è quello che meglio rappresenta la nuova SPA personale di Grandform perchè riassume in soltanto due parole i due concetti base della nuova cabina multifunzione, ossia il benessere e la purezza: sono proprio queste le caratteristiche su cui si basa la nuova linea di prodotti per il bagno e per questo il nome ha davvero conquistato sia la giuria tecnica che quella di qualità.

Milano, 11/04/2016: SFA

La nuova doccia multifunzione nasce da un progetto di Claudio Corbella e si presenta al pubblico con una indimenticabile luminosità, un design armonioso e spazioso, la dotazione bagno turco e due strisce led integrate nella colonna, che creano suggestivi giochi di colore e luce. All’interno di White Space purezza e funzionalità terapeutiche si mescolano per farti riscoprire la tua serenità interiore.

Come fare un bagno turco in casa

0

Se alla fine di una lunga giornata tutto quello di cui hai bisogno è un metodo sicuro per rigenerare corpo e mente allora un bagno rilassante potrebbe essere la risposta giusta. Ma non un bagno qualsiasi, con la schiuma e le paperelle che nuotano, perché oggi vogliamo parlare di come fare per effettuare in casa propria un trattamento mirato senza doversi recare in un centro benessere specializzato.

Benessere e relax casalingo? Niente di più semplice. Puoi ricreare l’atmosfera piacevole di un bagno termale all’interno della tua casa e per farlo hai bisogno soltanto di una vasca, di un po’ di tempo, di qualche prodotto per la cura del corpo e dei nostri consigli.

Comincia abbassando le luci e preparati a pulire la pelle con un profondo trattamento di esfoliazione che avrà il compito di rimuovere le cellule morte e le impurità in modo delicato per liberare i pori ostruiti e per facilitare la formazione di un nuovo strato di pelle con cellule sane. Non hai uno scrub? Preparalo mescolando mezza tazza di olio di mandorle e mezza di sale marino macinato, una soluzione fai da te da applicare massaggiando la cute umida con piccoli movimenti circolari.

Woman relaxing in sauna. Female feet.

La pelle, che grazie all’esfoliazione sarà diventata più ricettiva e reattiva, sarà pronta per accogliere il secondo trattamento rigenerante, quello dei fanghi termali che permettono di ritrovare elasticità e morbidezza grazie alle proprietà emollienti ed idratanti. Applicali sul corpo e poi avvolgi ogni parte trattata con una pellicola trasparente e con un asciugamano, dopo venti minuti sciacqua bene la pelle con acqua fredda in modo da tonificare ancora meglio l’epidermide.

A questo punto sei pronto per il tuo bagno termale casalingo che dovrà raggiungere una temperatura di almeno 36-38 gradi per aiutarti a liberare le vie respiratorie: assicurati di creare un ambiente caldo e umido come quello che c’è alle terme, sciogli una manciata di sali del Mar Morto (che hanno una leggera azione antinfiammatoria e sono ottimi per la circolazione) e rilassati. Alla fine del tuo bagno spalma una generosa dose di crema emolliente ed idratante sulla pelle e concediti una bella dormita.

I benefici del bagno turco a casa tua

0

Tutti sappiamo che il bagno turco è una fonte di beneficio sia per il corpo che per la mente: non esiste pacchetto benessere e area Spa che si rispetti che non preveda questo fantastico trattamento, un momento di estremo relax che tutti noi visualizziamo come un luogo sereno, un’atmosfera calma, un asciugamano addosso e quattro chiacchiere in grande tranquillità. Ma quanti di voi conoscono davvero i benefici del bagno turco? In cosa consiste davvero questo trattamento?

Il bagno di vapore: come funziona

Cominciamo parlando dell’ambiente e scopriamo che all’interno di un bagno turco la temperatura raggiunge i 50 gradi mentre l’umidità tocca il 90/100 per cento.

Per sfruttare al massimo i benefici del bagno turco è importante seguire un percorso mirato che parte da una prima sosta in una sala molto calda (harara) per almeno quindici minuti, prosegue con un passaggio in una seconda stanza con una temperatura media (serve per evitare eventuali shock dovuti al brusco passaggio dalla sala calda a quella fredda) e termina con un’immersione in una vasca d’acqua fredda per alcuni minuti, giusto il tempo utile per effettuare un’azione rassodante e tonificante a pelle e muscoli: sono proprio questi i due benefici più importanti che è possibile ottenere con il bagno turco.

Ambiance Hamam

I benefici del bagno turco: il corpo

Il bagno di vapore arriva da una tradizione antichissima: una volta si chiamavano bagni purificatori, poi arrivò la sauna, oggi parliamo di bagno turco quando il contenuto di vapore all’interno di un ambiente è superiore alla quantità d’acqua presente nell’epidermide. Sulla pelle si forma uno strato di umidità che è in grado di apportare calore al corpo: l’azione combinata di vapore e calore aiuta a sciogliere le tossine e ad espellerle e aiuta anche la circolazione sanguigna linfatica.

Le proprietà tonificanti e rilassanti di questo trattamento aiutano anche ad attenuare stress e tensione mentre la dilatazione dei pori permette al calore di penetrare e di far risplendere l’epidermide che acquisisce elasticità, luminosità e morbidezza. Ma il bagno turco non fa bene solo a pelle e spirito, perché si rivela un ottimo regolatore della pressione e aiuta anche a prevenire disturbi alle vie respiratorie.