È meglio sostituire una vasca da bagno con un’altra vasca o una doccia?

0

Indubbiamente farsi un bel bagno di tanto in tanto, specie se si deve smaltire dello stress, è qualcosa di veramente piacevole. Piuttosto diffuse nelle nostre abitazioni, le vasche da bagno possono essere di diverse tipologie: non solo per quanto riguarda aspetti come le dimensioni, il colore o le finiture estetiche, ma anche per quanto riguarda lo stile e le effettive condizioni dei materiali.

Quando si parla di vasche da bagno con ormai parecchi anni (o decenni!) alle spalle, non è infrequente osservare dei deterioramenti a livello di superficie: la ceramica o il materiale di rivestimento potrebbero infatti presentare graffi, scolorimenti, macchie di ruggine oppure segni di urti tali da comprometterne l’aspetto estetico. Altre situazioni spiacevoli potrebbero invece riguardare la funzionalità della vasca stessa, magari perché le guarnizioni o l’impermeabilità sono compromesse, oppure perché la rubinetteria appare datata o risulta scomoda da utilizzare.

In presenza di tutte queste problematiche, e volendo agire in qualche modo per porvi rimedio, ci si trova di fronte a diverse possibilità. Una prima strada percorribile è rappresentata da un restauro delle caratteristiche estetico-funzionali della vasca: ciò significa che ad esempio è possibile rinnovare l’aspetto mediante la stesura di un nuovo strato di rivestimento smaltato, sostituire i rubinetti con alternative più moderne ed efficienti, stendere del nuovo silicone oppure addirittura commissionare la realizzazione di una nuova vasca in acrilico da installare permanentemente al di sopra di quella già esistente. Oppure, addirittura, rimpiazzare la vecchia vasca con una nuova.

Se però la vasca bisognosa di migliorie non è più apprezzata dai membri della famiglia, poiché viene usata prevalentemente a mo’ di doccia oppure considerata un ingombro più che una risorsa utile, allora è possibile optare per l’alternativa che consiste nella sostituzione della vasca con una doccia nuova e dal design al passo coi tempi.

Grazie a questo intervento è possibile sfruttare con maggiore efficienza gli spazi presenti in bagno, dare una svolta di modernità all’aspetto di questa stanza della casa e, inoltre, disporre di un prodotto che permette di lavarsi con maggior sicurezza quando a utilizzare la doccia sono delle persone anziane. In più, oggi questi lavori di sostituzione vengono eseguiti nel giro di poche ore, minimizzando così i disagi: ecco perché sempre più persone scelgono una doccia al posto della vecchia vasca.

Vasca o doccia? Scegli entrambe!

0

Chi di voi ha un bagno abbastanza grande da far stare sia la doccia che la vasca al suo interno? Probabilmente hanno alzato la mano soltanto in due. E come fare, allora, se le esigenze in casa comprendono l’inserimento di entrambe le soluzioni?

Eppure avere vasca e doccia in un unico bagno è possibile: le idee realizzabili richiedono circa 2 mq di spazio per poter inserire prodotti ad hoc durante le fasi di ristrutturazione del bagno. In base alle esigenze della famiglia, quindi, potrete rinnovare il bagno e trasformare la doccia in una vera e propria area benessere rispettando lo stile del vostro bagno.

Le soluzioni chiavi in mano sono quelle che includono la vasca con doccia: con un combinato si possono ottimizzare gli spazi in assoluta libertà, l’ambiente bagno viene personalizzato ma soprattutto diventa davvero funzionale per tutte le esigenze domestiche. Insomma, il team doccia e il team vasca potranno finalmente accordarsi. Il combinato concilia abitudini ed esigenze perché dispone di un vano doccia all’interno della vasca e lascia la possibilità di ottimizzare al meglio lo spazio disponibile, fruendo di entrambe le soluzioni.

Bagno full optional? Il modo più semplice per averlo è installare una tenda impermeabile (non troppo brillanti nella fantasia, please!) oppure una moderna paratia in vetro che viene chiusa su uno o più lati (scorrevole o a sportello), fino alla versione a cabina ermetica. A differenza dell’altro, il box doccia sagomato ha una delimitazione più funzionale perché ergonomica, con perimetro definito.

Se siete tra i pochi fortunati che hanno lo spazio per installare sia la vasca che il box doccia, invece, vorremmo le foto del vostro bagno!

Vasca e doccia, una combinazione per il tuo bagno

0

Hai il bagno piccolo. Non è una domanda, è una certezza: sono tantissimi gli italiani che abitano in case in cui il bagno è poco più che una una stanza di servizio, uno spazio ricavato nella zona notte in cui spesso si tende a dare maggiore superficie alle camere da letto.

Quindi se anche tu hai il bagno piccolo sai quanto è importante sfruttare ogni centimetro di area, ogni angolo di questa zona privata. Rinunciare allo stile o alla funzionalità, infatti, non è mai una scelta corretta quando si parla di stanza da bagno perché è importante che questo luogo soddisfi le esigenze delle persone che devono usarlo tutti i giorni.

cartoon image of bathtubs -bathrooms

Le fasi di progettazione di questa stanza devono tenere conto di tutte queste specifiche: ecco perché la combinazione vasca-doccia può diventare la soluzione ideale, soprattutto se il bagno è costruito in modo da essere lungo e stretto. Vasca e doccia insieme, un accostamento smart che sfrutta tutto lo spazio: inserire un ampio vetro sulla propria vasca da bagno può essere un modo per mantenere l’ambiente aperto ma avere la possibilità di fare anche la doccia.

Anche la vasca ad incasso (sfruttando magari il trucco della zona rialzata costruita attorno) e l’inserimento di pannelli apribili a 180 gradi consentono di trasformare questa stanza anche quando lo spazio a disposizione è poco.

L’obiettivo è quello di trasformare la doccia in vasca e viceversa, di arredare gli spazi che hanno volumi e disposizioni fuori dal comune, non rinunciare a nessuna delle due opzioni: se lo spazio risulta complicato da gestire allora il consiglio è di concentrarsi sulla posizione della vasca da bagno e della doccia in modo da sfruttare la luce naturale proveniente dalle finestre, magari scegliendo una tenda o applicando una pellicola per assicurare a tutti una privacy completa.

Perché scegliere una vasca con doccia: comodità e design

0

La vasca con doccia è una soluzione interessante per tutti coloro che non vogliono rinunciare alla praticità della doccia e al comfort di un bel bagno rilassante: questa combinazione è una delle preferite da chi dispone dello spazio idoneo perché permette di far convivere due modi opposti di vivere il bagno.

Se in fase di ristrutturazione o di prima installazione vi trovate a valutare l’acquisto di una vasca con doccia integrata potrete attrezzare la classica vasca con un box doccia oppure potrete optare per un sistema combinato. Entrambe le opportunità offrono svariate possibilità di realizzazione e in tutti e due i casi l’unica accortezza che è necessario considerare riguarda la posizione della vasca rispetto ai muri.

Spesso la scelta ricade sull’applicazione di una lastra paraspruzzi sul bordo della vasca (nel caso di vasca + doccia), con una estremità che viene fissata alla parete, mentre nel caso di una vasca con doccia integrata sono presenti molte meno limitazioni strutturali e c’è più libertà. Questo è sicuramente uno dei vantaggi che potrebbero portarvi a scegliere una vasca combinata, ma i motivi sono tanti altri: il primo che va considerato, ancora più che la semplicità legata alla fase di installazione, è quello che riguarda l’estrema praticità e l’accessibilità di questi prodotti.

Beautiful woman relaxing in the bathroomTutti i membri della famiglia, infatti, possono utilizzare in modo molto semplice queste cabine con vasca: l’accesso avviene oltrepassando un gradino molto basso, motivo per cui anche i bambini e gli anziani sono del tutto facilitati in questa operazione. Le caratteristiche tecniche di questi prodotti si prestano all’utilizzo anche da parte di persone diversamente abili, perciò anche dal punto di vista dell’abbattimento delle barriere architettoniche una vasca con doccia è davvero ottima.

Ma parliamo di relax ed energia in un’unica soluzione, parliamo della piccola spa domestica di cui potrete disporre all’interno della stanza più intima della vostra casa: questa oasi di benessere vi consentirà di trascorrere momenti piacevoli e in alcuni casi la vasca combinata potrà anche essere dotata di programmi per l’idromassaggio e la cromoterapia proprio come fanno i box doccia attrezzati.

Preferisci la rapidità della doccia o il comfort di un lungo bagno caldo? Scegli ogni giorno la tua pausa rigenerante senza dover rinunciare a una delle due soluzioni.